DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (D.U.P) Con delibera della Giunta Comunale n° 28 in data 28/07/2016 è stato approvatoto il Documento Unico di Programmazione 2017-2019 (il documento è allegato nella sezione AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - Bilancio preventivo e consuntivo)

 

IMU - TASI - ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF ANNO 2017



 IMU

Si informa che:

 

- Vista la Legge 23 dicembre 2014 n 190 e successive modificazioni ed integrazioni;

- Vista la legge 27 dicembre 2013, n147(legge di stabilità 2014), istitutiva della I.U.C.;

- Visto il decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 e successive modificazioni ed integrazioni;

- Visto il D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 che istituisce e disciplina l’imposta municipale propria.

 

ENTRO IL 16 GIUGNO 2017  AC CONTO

ENTRO IL 16 DICEMBRE 2017  SALDO


 
Sono soggetti passivi IMU il proprietario di immobili, di aree edificabili, a qualsiasi uso destinati, ivi compresi quelli strumentali o alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa, ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi.

Sono escluse dal pagamento le abitazioni principali e pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie A/1,A/8 e A/9; sono inoltre esclusi dal pagamento i fabbricati rurali ad uso strumentale.

 ANNO 2017 SU AGEVOLAZIONI IMU PER L'ABITAZIONE CONCESSA IN COMODATO AI PARENTI IN LINEA RETTA FINO AL 1° GRADO.

La legge 28/12/2015 n° 208 (Legge di Stabilità 2016) contiene alcune modifiche alla disciplina dell'IMU. Con la lettera b) dell'art. 13 del D.L. n° 201/2011 viene introdotta la lettera 0A). La riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari-fatta eccezzione per quelle classificate nelle categore catastali A/1, A/8 e A/9 - concesse in comodato dal contribuente ai parenti in linea retta entro il 1° Grado (genitore/figlio) che le utilizzino come propria abitazione di residenza sulla base dei seguenti requisiti:

- il comodante deve risiedere anagraficamente nonché dimorare abitualmente nello stesso comune;

- il comodante non deve possedere altri immobili in Italia, ad eccezzione di un altro immobile adibito a propria abitazione principale (nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato) e non classificata in A/1, A/8 e A/9;

 

Ai fini dell'applicazione delle disposizioni richiamate, si segnala che il possesso dei seguenti requisiti per godere della riduzione della base imponibile, dovrà essere attestato mediante la presentazione da parte dei contribuenti del modello di dichiarazione IMU di cui all'art. 9, comma 6, del D. Lgs 14/03/2011 n° 23.

Si segnala, infine, che per far decorrere dalal data di stipula del contratto di comodato scritto la suddetta riduzione del 50% dell'imposta, i contratti sulle abitazioni date in comodato gratuito a figli e genitori devono essere registrati entro 20 gg. dalla data dell'atto. I contratti di comodato verbali possono essere reegistrati presso l'Agenzia delle Entrate con l'esclusiva presentazione del modello 69 in duplice copia in cui occorrerà indicare "contratto verbale di comodato".


 
Il calcolo dell’imposta “IMU” per la RATA DI SALDO dovrà essere effettuato sulle seguenti aliquote

 

Unità immobiliare adibita ad abitazione principale e relative pertinenze (categorie catastali A/1, A/8 e A/9)

4,00 ‰

Altri immobili e Aree Fabbricabili

8,20 ‰

CODICI PER IL VERSAMENTO

 I TERRENI AGRICOLI SONO ESENTI DALL'IMU

 

 

CODICE CATASTALE DEL COMUNE I150

 CODICI IMU PER IL VERSAMENTO DELL’IMPOSTA CON F24 ED F24 SEMPLIFICATO

 

 

DESCRIZIONE

 

CODICE TRIBUTO

Comune

Stato

IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze

3912

 

IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - STATO

 

3925

IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili

3916

 

IMU - imposta municipale propria pe r gli altri fabbricati

3918

 

 

 

SPORTELLO INFORMAZIONI

 Gli uffici del Servizio Tributi sono a disposizione per ogni ulteriore informazione.

 

TASI

 

   

 

Si informa che:

 

- Vista la Legge 23 dicembre 2014 n 190 e successive modificazioni ed integrazioni;

- Visto l’Art. 1, commi da 639 a 714, della L. 27/12/2013 n° 147 (Legge di Stabilità 2014) che istituisce e disciplina l’imposta unica comunale (IUC);

- Visto il D.L. 6/03/2014 n° 16, convertito con L. 2/03/2014 n° 68;

 

ENTRO IL 16 GIUGNO 2017  ACCONTO

ENTRO IL 16 DICEMBRE 2017  SALDO

 

Sono soggetti passivi TASI i possessori ovvero i detentori a qualsiasi titolo di fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, come definita ai fini dell’IMU, ed aree edificabili come definite ai fini dell’IMU.

In caso di locazione la TASI è dovuta dal Locatario 30% (solo per le seconde case) a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto.

Ai sensi del comma 675 dell'art. 1 della legge n° 147 del 2013, la base imponibile del tributo per i servizi indivisibili (TASI) è quella prevista per l'IMU; pertanto le disposizioni di cui alla citata lett. 0A e le relative considerazioni che si vanno ad effettuare, si applicano anche alla TASI.

Il calcolo dell’imposta TASI dovrà essere effettuato sulle seguenti aliquote:

 

 

 
Aliquota per abitazione principale e relative pertinenze (solo cat. A/1, A/8, A/9)

2,00 ‰

Aliquota per tutti gli altri fabbricati ed aree edificabili

2,00 ‰

 

I TERRENI AGRICOLI SONO ESENTI DALLA TASI

 

 

CODICE CATASTALE DEL COMUNE I150

 CODICI TASI PER IL VERSAMENTO DELL’IMPOSTA CON F24 ED F24 SEMPLIFICATO

 

 

 

Comune

TASI – Tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze

3958

TASI – Tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili

3960

TASI – Tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati

3961

 

 

SPORTELLO INFORMAZIONI

Gli uffici del Servizio Tributi sono a disposizione per ogni ulteriore informazione.

 

 

 

Il calcolo dell'IMU e della TASI è il seguente:

Valore (rendita x 5%) x coefficiente (es. abitazioni 160) x aliquota deliberata (Es. 8,2 x 1000)
 

 

 

Per il versamento IMU-TASI utilizzare il seguente link:

http://www.amministrazionicomunali.net/main/?comune=sansebastianocurone

 

 

 

 

ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF 2017

Dal 01/01/2016 l’addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche è stabilita nella misura dello 0,45%.

La soglia di esenzione dal pagamento dell’addizionale è pari ad un imponibile di e 12.000,00

 

 

 

 

 

 

 

In primo piano

  1. SAN SEBASTIANO CURONE - MUSICULTURA 2017 - A PARTIRE DAL 23 GIUGNO 2017

    A partire dal 23 Giugno 2017 a San Sebastiano Curone si svolgera la manifestazione MUSICULTURA 2017 organizzata dalla Parrocchia di San Sebastiano Martire con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale. Numerose serate musicali abbinate alla...
  1. ORDINANZA SINDACALE PER IL CONTROLLO DELL'"AMBROSIA"

    Si allega ordinanza sindacale n° 357
  1. CALENDARIO RACCOLTE DIFFERENZIATE - PROSSIMA RACCOLTA FERRO 12-07-2016

    La prossima raccolta differenziata sarà quella del FERRO il 12/07/2017 (prenotazioni entro e non oltre il 10/07/2017 ore 12.00). Si allega il programma completo raccolte differenziate anno 2017. Inoltre, si informano gli utenti che nei...
  1. AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE TARTUFAIA

    AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE IN USO QUINQUENNALE DI UNA TARTUFAIA SITA IN COMUNE DI SAN SEBASTIANO CURONE VIALE FRANCISCHELLI (presso Campo Sportivo Comunale). Avviso e documentazione da produrre nella sezione  "SERVIZI- territorio...